Assosoftware rispondendo a una faq afferma che nella fase transitoria i soggetti che non si sono ancora dotati di registratori telematici possono eseguire la trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri con l’utilizzo del tracciato xml previsto per l’esterometro.
Per i primi sei mesi di vigenza dell’obbligo non si rendono applicabili sanzioni se il contribuente trasmette i dati entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *