Compensazioni rischiose: scarto dell\’F24 a sanzione automatica

Negli ultimi anni il legislatore ha introdotto disposizioni sempre più stringenti in relazione all\’utilizzo dei crediti in compensazione. Basti pensare che solo qualche mese fa la Manovra correttiva ha abbassato la soglia a 5.000 euro per l\’obbligo di apposizione del visto di conformità e ha reso sempre necessario il ricorso ai servizi telematici dell\’Agenzia delle Entrate (Entratel e Fisconline) per i soggetti titolari di partita Iva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.