Il governo sta ipotizzando di scoraggiare l’utilizzo di contanti mediante incentivi non solo a chi compra ma anche a chi vende.

Attualmente è in uso solo la lotteria che offre la prospettiva di vincita di premi correlata all’emissione dello scontrino fiscale.

L’iniziativa è circoscritta ai commercianti al minuto senza tenere conto che una buona parte (vedi i supermercati) hanno già l’”abitudine”a rilasciare scontrini fiscali.

Quindi lotteria si ma non si ha recupero del sommerso.

Gli incentivi in discussione volti a ridurre fortemente il contante dovrebbero avere dei risultati.

Ci si chiede a questo punto se gli strumenti funzioneranno si potranno avere risvolti anche per il passato?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *